Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

Eros

Marco Mati
(15.07.2013)

Nel mio maleducato scrivere volteggia la beata morte, e si culla sulle mie paure… si burla delle mie mancanze…beata tristezza, soave e decadente il mio animo perduto, si bagnano con le lacrime certe antiche leggende… ardono nella sensualità dell’uomo, tra un bacio colto e l’inizio del tradimento… fugge la ragione e si scorgono agitate le arti sublimi, nei tocchi più piacevoli… uno sguardo e poi via, a fare dell’eros un piacevole castigo… una gradevole fatica… il carnale senso di approvazione, si libra verso il cielo e chiede a Dio il perdono… e se il bene osceno fu per il Diavolo, ancora più immondo apparse agli occhi degli angeli il sinuoso movimento dell’amore… ma non per il mondo, non per la misericordia dei suoni, o la vile origine… la dorata prigione di un letto, su cui posare ogni languido respiro, ogni affannoso ululato che della luna fa una compagna amorevole… i servi di Dio spiavano senza capire, ciò che dall’uomo crea la vita, ma non per l’attimo di maturo godimento apparente, ma per il continuo e aggraziato godere che della voce fa un’assordante orgia di innumerevoli sensazioni… che del pensiero fa un tumultuoso cammino verso l’irrealizzabile… come una fantasia castrata le mie mani percepiscono il tuo respiro e si bagnano del tuo alcolico alito… con fare ambizioso ricerco ancora quella nota, e lo stupore arriva a far parte di questa piccola marea… che batte e ribatte su quell’osare che fa del cuore una statua ardente…

JPEG - 42.4 Kb
Opera di Christiane Apprieux

Gli altri articoli della rubrica Letteratura :












| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 20 |

14.09.2017