Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

Le "darks pools" della finanza

Giancarlo Calciolari
(29.12.2012)

Finanza, la bisca degli algoritmi: questo è un titolo giornalistico post-heideggeriano e post-mcluhaniano. La tecnica come responsabile della vita. Vita che sarebbe sfuggita al controllo degli umani e ormai sotto il completo dominio della tecnica. I forni da pane si sarebbero trasformati da soli in forni crematori, questa è la tesi di Heidegger, nella sua intervista testamento.

Quando scrivo che i campi di sterminio sono il compimento del principio del terzo escluso di Aristotele non sto dicendo che Aristotele è responsabile del nazismo, ma della conquista di Alessandro, sì. I nazisti sono responsabili dell’essersi attenuti al principio del terzo escluso per realizzare l’identità degli ariani, che peraltro sono una fiction.

Opera di Hiko Yoshitaka

Si può leggere Aristotele in un altro modo, come fiasco del principio di padronanza e controllo, e del suo stuolo di nomi. I tre principi della logica sono i tre principi del fiasco. E pressoché nessuno se ne accorge quando vede l’altra faccia e l’altra fase del fiasco: il trionfo.
E’ un’altra la vita attendendosi al principio di contraddizione, al principio di inidentità e al principio del terzo (dato).

L’algoritmo per lo spostamento delle transazioni commerciali nelle fibre ottiche sarebbe responsabile della super velocità, duecento volte più rapida di quella del pensiero, rispetto al pensiero di chi ha deciso le transazioni e per questo ha premuto un tasto.

Gli inventori delle stanze di transazione automatica (dark pools e lit pools) sono responsabili del funzionamento. Certo, sull’onda del filosofo uxoricida Louis Althusser cercano di avvallare la fiaba: vidi la mia mano con orrore premere il tasto …

Scott Patterson, autore del libro Darks pools descrive l’intero mercato come una unica e diffusa vasca oscura popolata di slot machine e di pokeristi. Infatti vincono sempre i proprietari delle macchine, come scriveva Marx. E tutta via i responsabili sono acefali e per questo è loro facile farsi passare per non responsabili dei giochi che conducono. Talvolta s’accorgono d’aver perso la testa…

L’esempio di Patterson è interessante: non toglie gli attori della fiction: i pokeristi. Senza i pokeristi le macchine non funzionano. Hanno lo stesso pseudo cervello dei possessori delle macchine. La chance è che non tutti giocano d’azzardo. Non tutti competono, non tutti sono competitori. I combattenti non competono. E i competitori hanno rinunciato alla battaglia intellettuale, sessuale. Si accontentano dell’erotismo, la sessualità secondaria. Sopravvivono di piaceri sostitutivi, hanno sempre la porta aperta dell’omicidio e del suicidio.

Per il giornalista del Corriere della sera da cui traiamo gli elementi per questa breve nota, anche la sola correzione consistente della tendenza è utopica. Al terminal questa logica ha: la vita è utopica, la battaglia di vita è utopica. Combattere intellettualmente, con i soli mezzi della parola, è utopico.

Certo nessun luogo della parola, nessuna spazializzazione o rappresentazione: nelle vasche o nei bacini della finanza la parola è esclusa. Possessori delle macchine e giocatori sono responsabili dei loro fatti e misfatti. Le darks pools fanno acqua da tutte le parti. Del resto c’è chi fa naufragio in un bicchier d’acqua, per non accorgersi che c’è acqua, non-acqua e altro dall’acqua e dalla non-acqua. Per accorgersene, occorre navigare.


Gli altri articoli della rubrica Finanza :












| 1 | 2 |

15.11.2017